Resta in contatto

Giulio Cardone

Lazio – Zenit, le Cardopagelle: Ciro alla Giordano, questo Tucu è l’arma in più

Lazio – Zenit è finita 3-1 per i biancocelesti, secondi nel gruppo F a 8 punti: di seguito i voti con i giudizi del direttore Giulio Cardone

Reina 6

Fulminato dal bel tiro di Dzyuba, per il resto dà spettacolo con entrambi i piedi. Il regista difensivo della Lazio.

Patric 6.5

Mai in difficoltà contro gli esterni dello Zenit. E a volte nei rinvii preferisce la concretezza al ricamo spagnoleggiante.

Hoedt 6.5

Il gol non è colpa sua, anche se forse poteva raddoppiare su Acerbi. Partita condotta con autorità in entrambe le fasi. Sta crescendo, l’olandesone: così Radu ogni tanto può rifiatare, come stasera.

Acerbi 6.5

Mezzo voto in meno perché fa girare il Dino Meneghin dello Zenit, ma prima e dopo non sbaglia nulla. E si diverte a scendere sulla fascia e crossare senza soluzione di continuità.

Lazzari 6.5

Mezzo voto in meno perché deve imparare anche a segnare: troppo ghiotta l’occasione alla fine del primo tempo per non buttarla dentro. Ma sulla destra resta il furetto imprendibile che sappiamo.

Parolo 7.5

Assist a Crotone, gran gol allo Zenit. Seconda o forse terza giovinezza per questo professionista esemplare, tra i leader del gruppo. Non si è sentita la mancanza di Milinkovic: ho detto tutto.

Leiva 7

Mezzasquadra si piazza lì in mezzo e fa tutto bene, come sempre: copre, cuce, lotta, recupera e fa ripartire l’azione con la saggezza sua.

Luis Alberto 6.5

Qualche ricamo stavolta non gli riesce, ma ogni volta che prende la palla quelli dello Zenit hanno lo sguardo terrorizzato: aiuto, ora che inventerà? Anche una gran palla a Muriqi, che però non si sblocca. Dopo la polemica, il Toque sembra ancora più motivato e brillante.

Marusic 7

Conferma di muoversi a suo agio sulla fascia sinistra: sfrutta la potenza del fisico bestiale ma si concede anche finezze da numero 10. Bravo, Adam.

Correa 7.5

Quando gioca così, è una delizia per gli innamorati del pallone. Tecnica, potenza, velocità, idee, tutto. In questo momento è l’arma in più, il formidabile Tucu.

Immobile 9

Quaranta gol nelle ultime 44 partite, da impazzire. Segna un gol alla Giordano e poi trasforma con la solita freddezza il rigore. La Scarpa d’oro ce l’abbiamo noi, ed è sempre più forte. Peggio per chi non se lo gode e lo motiva perfino di più con cattiverie insensate. Con lui e Leiva, la banda di pirati avrebbe piegato anche la Juve.

Cataldi 6.5

Personalità, calma, lucidità, classe. Quando entra, Danilo ormai lo fa sempre con la testa giusta. Applausi.

Akpa Akpro 7

Non è più una sorpresa: piano piano, rende meno azzardato il paragone con Winter.

Muriqi 6

Gli capita la palla per sbloccarsi, è bravo il portiere a negargli il gol. Che meriterebbe per il lavoro che fa.

Luiz Felipe 6.5

Dalla sua parte non si passa: recupero importantissimo.

Fares 6

Finalmente si è riposato: quando entra, gioca leggero perché la partita è già vinta.

Inzaghi 8

La sua Lazio ha imparato a colpire anche da lontano: gioca sempre allo stesso modo, eppure è sempre più imprevedibile. Lotito, per favore, lo blindi fino al 2030.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Riccardo Saraceno
Riccardo Saraceno
4 mesi fa

Wow che bellissima vittoria per la Lazio e Ciro Immobile ha giocato una bellissima partita e anche i suoi compagni di squadra hanno giocato una bellissima partita

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da Giulio Cardone