Resta in contatto

Lazio Femminile

Lazio Women, Seleman: “Orgoglioso delle ragazze, hanno fermato una squadra di A”

La Lazio Women esce dalla Coppa Italia, ma mister Seleman applaude le sue ragazze: “Non si è vista differenza tra noi e loro“.

Di Chiara Hujdur

Il 3-3 di ieri tra Lazio Women e Inter ha sancito l’eliminazione dalla Coppa Italia delle biancocelesti. Nonostante le due compagini abbiano chiuso il girone a pari punti (4), le ragazze di Seleman sono fuori dalla competizione a causa solo della differenza reti che ha premiato le neroazzurre.

Al di là dell’eliminazione, le capitoline escono a testa alta: il pareggio maturato al Fersini vale tanto perché di fronte a loro c’era la settima forza del campionato di Serie A. Un grande risultato quindi, considerando che la Lazio ha tenuto testa a una squadra abituata a giocare a un livello più alto rispetto agli standard della categoria cadetta.

Il primo ad applaudire le aquilotte per la prestazione offerta è stato il suo allenatore Seleman, che ha parlato così ai microfoni di Lazio Style Channel 89.3:

“Sono orgoglioso della prestazione di ieri delle ragazze, le altre squadre di Serie B hanno sempre perso con passivi importanti contro quelle di Serie A. Abbiamo fermato l’Inter sul 3-3, non si è vista la differenza tra noi e loro e questo deve essere un punto di ripartenza, facendo capire a tutti che con il lavoro si può arrivare a fare grandi partite. Il merito è anche delle ragazze che non hanno giocato, segno di grande maturità ed attaccamento alla squadra. Ultimamente qualche dettaglio non è andato per il verso giusto ma il nostro obiettivo non cambia, è quello della promozione. Queste ragazze in un anno e mezzo hanno perso solamente tre partite, tutte contro il Napoli.”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Lazio Femminile