Resta in contatto

News

Immobile, i dolori del giovane Ciro: in questi giorni le ha pensate tutte

Lazio - Inter, Ciro Immobile

Immobile non è stato ancora liberato dalla Asl: l’attaccante della Lazio proverà a rientrare per sabato contro il Crotone

La Repubblica oggi dedica ampio spazio ai “dolori del giovane Immobile, alle prese con l’altalena di risultati negativi e positivi (solo al gene N), anche con tamponi effettuati in tempi molto ravvicinati”.  “In questi giorni le ha pensate tutte, perfino – si legge sul quotidiano – di essere la vittima inconsapevole di una guerra politica che ha come bersaglio Lotito, è diventato un esperto del gene N (che non implica, secondo gli esperti, positività al Covid-19 se si è negativi agli altri due geni che i tamponi identificano, E e RdRP)”.

“È sconcertato dalla situazione, l’attaccante della Lazio, perché non ha mai avuto sintomi e i familiari sono negativi, così sperava di mettersi alle spalle questo periodo devastante a livello psicologico e di raggiungere la Nazionale”. Era atteso nel ritiro azzurro sabato, per giocare ieri contro la Polonia. Invece la Asl non lo ha liberato e non lo libererà n assenza di negatività acclarata: sabato c’è il Crotone per la Lazio. Ci sarà Immobile?

In attesa di una negatività certa e valida per tutti, il protocollo Figc “consente di liberarsi dopo 21 giorni “dalla comparsa dei sintomi”. Che però nel caso di Immobile non ci sono mai stati, quindi da quando vanno calcolati i 21 giorni? Forse dalla vigilia di Zenit-Lazio, 3 novembre, quando fu rilevata la positività dall’Uefa (Synlab). In questo caso, il centravanti potrebbe rientrare contro lo Zenit (il 24) o con l’Udinese (29). Sempre previa autorizzazione dell’autorità sanitaria”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Avevo 13 anni, ricordo perfettamente tutto, il mio idolo era Chinaglia, piansi molto, ricordo anche un susseguirsi di eventi uno dietro l'altro e non..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "In eterno per noi laziali lui e' e rimarrà per sempre lui il simbolo della nostra amata lazio!!!"
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile prosegue la scalata verso la leggenda

Ultimo commento: "Prendere Piola la vedo dura ... "

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il suo dito che esce fuori dalla nebbia al derby. Non si vedeva nulla ma la palla era dentro la rete! E segna sempre lui!"

Altro da News