Resta in contatto

News

Lazio, contro il Bologna Inzaghi può cambiare qualcosa

Lazio, domani c’è il Bologna: Inzaghi pensa a qualche rotazione

Il mercato estivo della Lazio ha avuto come obiettivo quello di allungare la rosa, avere ricambi di livello che non indeboliscano lo scacchiere di Simone Inzaghi. Non è arrivato il “calciatore da Fiumicino”, quello atteso dal bagno di folla, ma tutti calciatori funzionali alle idee di gioco del tecnico, necessari a far rifiatare i titolari. Con il Bologna potrebbe essere la chance di vederne qualcuno dall’inizio. Tra i pali, ad esempio, potrebbe arrivare il momento di Reina, visti i tanti impegni ravvicinati. In difesa con Luiz Felipe uscito per crampi contro il Borussia, potrebbe esserci Hoedt dal 1′ con Patric e Acerbi. Fares e Marusic esterni, recuperati a pieno, con Leiva, Luis Alberto e Milinkovic Savic. Il serbo però in Champions ha subito una botta che l’ha fatto uscire anzitempo, il tecnico potrebbe anche decidere di risparmiarlo contro Mihajilovic. In avanti al fianco di Immobile potrebbe esordire da titolare Vedat Muriqi, l’acquisto più caro dell’estate, che fin qui ha raccolto solo spezzoni. Per quanto riguarda gli altri recuperi: Lazzari ed Escalante potrebbero essere recuperati in extremis per la panchina, Pereira invece ha ancora un po’ di influenza, potremmo vederlo in Champions League.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

E da qui si capisce la potenza di lotito

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

Akpa Akpro😂

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 mesi fa

Dieci giorni di influenza non l’avevo mai sentito.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 mesi fa

Ma Pereira là febbre non gli passa più

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 mesi fa

“Pereira e la febbre. Parte 4567.” Ma lo stanno a curá co gli intrugli de Vanna Marchi?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 mesi fa

Pereira: l’influenza più lunga della storia.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 mesi fa

Pereria da quando è arrivato sta sempre con la febbre qualcosa non quadra…

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: gol contro il Napoli, Immobile prosegue la scalata

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da News