Resta in contatto

News

Inzaghi: “Correa sta meglio. La condizione migliorerà giocando”

Lazio, Inzaghi: "I biancocelesti al top a metà giugno"

Le parole di mister Inzaghi in conferenza stampa

Alla vigilia di Torino-Lazio, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi ha parlato in conferenza stampa per presentare la sfida. Ecco le sue parole:

INFORTUNI – Giocheremo 48 ore dopo la sfida con la Fiorentina, la situazione è invariata. Cataldi lo porteremo ma dobbiamo valutare se riuscirà a fare uno spezzone perché non è pronto per giocare, stesso discorso per Marusic che quindi non partirà dall’inizio. Correa si è mosso bene, sta meglio, dobbiamo sperare di recuperare qualcun altro per il Milan.

PIPPO – Gli vanno fatto solo i complimenti, a lui e a tutto lo staff e la società. Hanno fatto una stagione incredibile e spero possano festeggiare stasera anche se senza pubblico.

SCUDETTO – I ragazzi contro la Fiorentina hanno dimostrato di avere voglia di restare lì. Con i viola c’erano tante insidie, ma la vittoria ci ha avvicinati al nostro grande obiettivo che è la Champions.

ANDRE’ ANDERSON – Può giocare anche come vice Correa come faceva a Salerno. Con Adekanye  e Raul Moro ancora indisponibile può aiutarci in avanti, ma può fare anche la mezz’ala. Può crescere tanto.

CALENDARIO – Il calendario con noi è stato maligno, ma vale anche per le altre. Giocare ci aiuterà a migliorare. Abbiamo dimostrato di avere grande spirito di sacrificio

TESTA O GAMBE? – In questa parte di campionato saranno fondamentali entrambe, senza una l’altra non basta. Con la Fiorentina siamo stati lucidissimi e ha aiutato a vincere la gara.

PROGETTO – Da quattro anni abbiamo iniziato un percorso che ci ha fatto crescere tantissimo e che ora ci ha portati in zona Champions.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "da juventino ho adorato Beppe Signori......è uno dei pochi calciatori di cui ho la maglia autografata......oggi Signori non avrebbe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Sono della Lazio dalla nascita, anni 50, nel periodo di Chinaglia eravamo tifosi più di Chinaglia che della Lazio, è strano ma è cosi, nessuno ha..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Altro da News