Resta in contatto

News

26 maggio, Lulic: “Auguri a tutto il popolo laziale”

Senad Lulic ha parlato ai microfoni di Lazio Style Radio in un giorno particolare per la storia laziale e non solo…

“Buon 26 maggio al popolo laziale (ride, ndr). Sono passati anni, ma la gioia per quella rete è ancora tanta. Ricevo tanti messaggi dai tifosi della Lazio, più per questo giorno che per il mio compleanno (ride, ndr). Il calcio ci manca tanto, a tutti, non solo a noi calciatori biancocelesti. La speranza è quella di poter ricominciare il campionato.

Non è stato facile stare fermi 60 giorni (mentre Lulic parla entrano in studio Radu e Acerbi festanti) i ragazzi mi mancano, spero di rivederli presto. Per me Stefan è un fratello, insieme abbiamo fatto tante battaglie. Ricordo benissimo la festa del post-partita, una gioia emozionante. Un giorno così non si dimentica, mi ricordo il lungo abbraccio con mia moglie, poi lei era anche incinta e le dissi di non vederla per ovvi motivi.

Quel giorno ho visto molto gli occhi dei miei compagni di squadra, come Ledesma e Mauri. Io ero un po’ sciolto, ma adesso un derby del genere lo soffrirei molto (ride, ndr). Non avrei più quella spensieratezza. La Supercoppa contro la Juventus è stata un’altra gioia immensa, poi ho anche segnato perciò vuol dire che il 26 maggio non è stato un caso.

Essere il capitano più vincente degli ultimi anni della città di Roma è una grande emozione. Siamo una grande squadra con all’interno uomini straordinari”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

Il mio idolo ho litigato con i compagni di gruppo per lui

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile supera Signori al 2° posto all time

Ultimo commento: "Prendere Piola la vedo dura ... "
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Ho avuto la fortuna di conoscerlo, parlarci per ore ed era prorprio come viene descritto da tutti. Ho ancora la sua maglia originale: quella con il 9,..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il suo dito che esce fuori dalla nebbia al derby. Non si vedeva nulla ma la palla era dentro la rete! E segna sempre lui!"
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Fascetti una persona indimenticabile, grazie"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."

Altro da News