Resta in contatto

News

Mignogna: “Seguiamo l’esempio di Inghilterra e Germania”

L’avvocato Gian Luca Mignogna, intervenuto su Radiosei, chiede che la Serie A segua l’esempio di Premier League e Bundesliga.

L’avvocato Gian Luca Mignogna, intervenuto su Radiosei 98.1 ha detto la sua opinione su quale linee guida dovrebbe seguire la Serie A per una possibile ripresa. La sua proposta è di seguire l’esempio dell’Inghilterra e della Germania.

È importante che il calcio riparta, ci sono posti di lavoro in ballo. Il rischio è di creare un gap tra i club italiani e quelli europei. In Germania, in Inghilterra o in Spagna hanno già trovato un punto di convergenza per un protocollo condiviso. Qui in vece non accade. I paletti che si stanno imponendo impedirebbero di fatto la ripartenza. Se basta un calciatore positivo per mandare in quarantena un’intera squadra, c’è il rischio di fermare di nuovo tutto.

Non ho antipatia verso Spadafora. Lo ritengo un bravo professionista, ma si sta dimostrando non molto addentrato per le questioni calcistiche. Non si spiega altrimenti un simile approccio.

Mi aspetto che la Federazione fornisca i nominativi delle squadre qualificate alle coppe europee della prossima stagione. Classifica alla mano è chiarissimo quali siano i club che andranno in Europa. Ma guardando la Germania, loro hanno già capito che ricominciando per primi, riusciranno a creare un business che noi non metteremo mai in piedi. Però mi chiedo, visto che ci sono regioni in Italia che hanno un contagio molto basso, perché questo non è stata presa in considerazione l’idea di giocare lì? Potrebbe essere una soluzione valida,  per garantire più sicurezza”.

L’avvocato Mignogna ha anche ricordato la petizione del Comitato Consumatori Lazio, di cui lui è portavoce

“Il messaggio serve a sensibilizzare persone, tifosi e addetti ai lavori. La tematica presenta tanti aspetti diversi, da quello sportivo, economico fino a quello fiscale. Il testo della petizione è molto articolato, ma è stato fatto con una certa professionalità. Se raggiungessimo dei numeri più consistenti, potremo fare più pressione”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da News