Resta in contatto

Consigli per gli acquisti

IL CONSIGLIO DEL FABREGAS: Nouri, il Lulic di Francia

Altro appuntamento con il nostro amico Fabrizio “Fabregas” Di Marco che ci parla stavolta di un talento francese per la corsia sinistra.

Dopo aver trovato, la volta scorsa, l’erede di Lulic in Brasile, per questo nuovo appuntamento con i suoi consigli, Fabrizio “Fabregas” Di Marco ci porta in Francia. Ed è sempre l’out di sinistra il ruolo in questione. Quella fascia, che il capitano della Lazio ara letteralmente partita dopo partita, subisce lo stesso trattamento anche oltralpe da un giovane talento dell’Angers. Si tratta di Rayan Ait Nouri.

Scheda

Ruolo:  Terzino sinistro

Data di nascita: 06/06/2001

Altezza: 179 cm.

Piede: Sinistro

Club: Angers

Nouri è uno dei talenti francesi classe 2001 più interessanti del calcio transalpino, terzino sinistro, ha già esordito molto precocemente in LIGUE1.

È stato seguito e cercato con insistenza da Schalke 04 e Juventus, con l’Angelus che precedentemente aveva rifiutato un’offerta di 8 milioni di euro dal Monaco.

Caratteristiche tecniche

Terzino sinistro molto veloce e tecnico, che sa gestire bene sia la fase difensiva che offensiva, palesando una buona qualità nel cross, bravo nel dribbling, quando è lanciato in piena corsa e punta il suo dirimpettaio è veramente difficile da arginare, come suoi punti deboli deve rafforzare un po’ la sua struttura fisica ed essere più deciso nella marcatura.

Farebbe comodo alla Lazio perché:

Come sostituto di capitan Lulic sarebbe perfetto, giovane talentuoso, e con il nostro capitano ancora un anno al suo fianco a fargli da chioccia è come al solito visto i club che lo seguono di giocare in anticipo per bruciare la concorrenza.

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Tzimikas del olimpiakos

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Vederlo giocare segnare e Gioie ,per lu e per la Lazio"
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "grazie a Signori sono tifosa della Lazio... non vederlo mai alzare una coppa e festeggiare lo scudetto mi ha sempre lasciato un rammarico.... ..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Altro da Consigli per gli acquisti