Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Lazio – Cremonese, Inzaghi in conferenza: “Jony ha dimostrato di essere un ottimo giocatore”

Lazio - Cremonese, Simone Inzaghi

Dopo la vittoria contro la Cremonese, l’allenatore della Lazio, Simone Inzaghi, ha parlato in conferenza stampa. Queste le sue dichiarazioni.

L’edizione 2020 dell Coppa Italia per la Lazio inizia come era finita l’anno scorso: con una vittoria. Negli ottavi di finale superata 4-0 la Cremonese e biancocelesti attesi ai quarti dal Napoli. Per commentare il successo di oggi, mister Simone Inzaghi ha parlato in conferenza stampa dopo la partita.

Queste le dichiarazioni dell’allenatore piacentino:

“Siamo stati bravi ad approcciare al meglio la gara. I ragazzi, sia quelli che hanno giocato, sia quelli che sono subentrati, hanno fatto un’ottima gara.

Io penso che si sia creata una bellissima alchimia con la squadra, con i tifosi e con tutto lo staff. Noi dobbiamo continuare cosi. Sappiamo che non è facile perché stiamo tenendo ottimi ritmi”.

C’è un filo di preoccupazione nelle parole del mister quando accenna alle condizioni fisiche di due elementi della rosa. La speranza è che non si tratti di nulla di grave. Molto convincente, invece, la prestazione di Jony.

“Per quanto riguarda Cataldi ha stretto i denti. Aveva un problema al polpaccio, l’ho sentito affaticato. Correa speriamo di averlo disponibile per sabato senno punteremo alla prossima.

Jony penso che abbia dimostrato di essere un ottimo giocatore. L’ho apprezzato fin dal primo giorno. A Cagliari è entrato benissimo ed è uno su cui punto molto”.

Lazio Style

Terminata la conferenza stampa, Inzaghi ha parlato anche ai microfoni di Lazio Style:

“Avevamo preparato bene la partita. I ragazzi erano molto concentrati: ero abbastanza tranquillo e ho avuto le risposte che aspettavo da chi giocava meno.

Ho avuto risposte importanti da tutti. Jony ha fatto molto bene, ma penso tutti quanti. Ora dovremo preparare nel migliore dei modi la sfida di sabato senza Lulic. Cercheremo di recuperare al meglio gli altri.

Quando hai giocatori di un determinato tipo, hai più facilità a cambiare ruoli. Patric è partito da quinto e ha finito tra i tre di difesa. Ora in quattro giorni sotto con la Sampdoria.

È stato un piacere rivedere palombi. È un calciatore che ho fatto esordire in serie A e sta facendo benissimo quest’anno in serie B. In futuro si toglierà grandi soddisfazioni”.

 

Leggi anche:

Lazio – Cremonese, Acerbi: “Cerchermo di arrivare a maggio a giocarci qualcosa di importante”

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Beppe gol Il mio idolo…. Mi ha fatto impazzire Lo porterò sempre nel mio ❤️"

Immobile da record: staccato Signori nella Top 10 dei marcatori di Serie A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News