Resta in contatto

News

CorSport: con Inzaghi nessuno è al sicuro

Lazio - Juventus, Simone Inzaghi

Il CorSport celebra imprese, record e tabù infranti da Simone Inzaghi: un tecnico entrato nella storia laziale a forza di rivoluzioni.

Dalle lezioni di calcio a Spalletti nei derby al successo contro la Juve di sabato. La Coppa Italia strappata a Gasperini e la vittoria a San Siro dopo 30 anni. Simone Inzaghi, scrive il Corriere dello Sport, ha dimostrato una temerarietà rivoluzionaria sulla panchina della Lazio in questi anni.

73 vittorie in serie A, come Zoff. Tra queste spiccano la lezione di calcio a Spalletti nel derby del 2017 finito 1-3. Il 3-0 del 2 marzo scorso, sempre nella stracittadina, costato la panchina a Di Francesco. La vittoria a Torino contro la Juve due mesi dopo averle strappato anche la Supercoppa. E poi, ancora contro Spalletti, il colpo di testa di Milinkovic a Milano.

L’ultimo tabù da sfatare è il Napoli, ma prima per Simoncino c’è l’appuntamento di Riyad, per scrivere un’altra pagina nella sua personale storia in biancoceleste.

 

Leggi anche:

Quando la mentalità conta più dei 3 punti

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Presidente Lotito sbrigati a Blindarlo con un Rinnovo del Contratto perche’ gli Avvoltoi e le Sirene sono in agguato e sono pronti a portarcelo via…sarebbe una grande perdita per la Lazio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Inzaghi e tra i migliori allenatori in 5 anni da quando e arrivato e riuscito ad arrivare terzo anche meglio di Pioli fin’ora speriamo che finisce così come quello di Pioli anzi meglio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Grande Mister, nn ci abbandonare mai💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Forza Simone grande aquilotto avanti coi nostri ragazzi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

concordo……..for

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Gufi gufi marameo tutti giù dal Colosseo...Insieme a Maestrelli l'allenatore più importante della Lazio. Onore a lui"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da News