Resta in contatto

News

Nesta si presenta al Frosinone: “Complimenti a Inzaghi, mi ha sorpreso”

Nesta e il suo sogno di allenare la Lazio: estasi biancoceleste

Si è svolta oggi la conferenza stampa di presentazione per Alessandro Nesta come nuovo allenatore del Frosinone. Parole al miele per Simone Inzaghi.

Si è svolta poco fa la conferenza stampa di presentazione di Alessandro Nesta come nuovo allenatore del Frosinone. L’ex difensore e capitano della Lazio è pronto per questa nuova sfida.

Ecco qui le sue parole: “Il presidente mi ha detto: ‘Fai quello che sai fare’. Sono un allenatore giovane, però ho le mie idee. Sono sulla strada giusta. Non sono preoccupato. Ho parlato con il presidente Stirpe, grande persona e grande personaggio. Sa quello che sono. L’anno scorso col Perugia abbiamo fatto un tipo di calcio. Sarà tutto sulle mie spalle: se le cose non funzioneranno, sarà colpa mia. Non cercherò mai alibi. La mia carriera da allenatore è giovane, però nella mia vita le responsabilità le ho sempre volute e sempre gestite”.

Un pensiero a Zeman

“Ogni tecnico mi ha lasciato qualcosa. Ho avuto Zeman che ebbe il coraggio di prendere un ragazzino e farlo esordire. Ho avuto Ancelotti. Da ognuno ho preso qualcosa”.

Parole al miele per Simone Inzaghi, Simeone e Eriksson

“Simone Inzaghi fa un 3-5-2 diverso da quello che faccio io, Simeone ha fatto cose importantissime ma con un 4-4-2 più simile a quello di Eriksson. Simone mi ha sorpreso, da calciatore non avrei mai pensato che avrebbe fatto l’allenatore, gli faccio i complimenti perché ha fatto stra-bene, allenare la Lazio non è facile”.

Sull’addio di Totti alla Roma

Sono affari loro. Ma non perché è la Roma: Totti è un mio amico. Spero solo che stia bene lui”.

22 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
22 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Fantastici ricordi di un signori eccezionale e letale per chiunque odiato dalla tifoseria romanista all'inverosimile. Quando Cragnotti senza preavviso..."

Immobile da record: Ciro stacca Quagliarella e punta la top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Unico solo intramontabile Ciro! Grazie di esistere"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Unico , indimenticabile , una bandiera , un trascinatore ... di una tale Lazialita' senza rivali.......Quel coraggio di affrontare una curva..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News