Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Casa Lazio

Formello, la situazione in casa Lazio a quattro giorni dal Milan

Lazio, allenamento

Ripresi oggi gli allenamenti a Formello. A quattro giorni dalla sfida Champions col Milan gli assenti sono solo due. Squalificato Badelj.

Dopo il giorno di riposo concesso ieri, oggi sono a Formello sono ripresi gli allenamenti. In vista c’è lo scontro Champions con il Milan. La squadra di Inzaghi riscenderà in campo nell’anticipo di sabato sera a San Siro, quindi ci sono solo 4 giorni per prepararsi al meglio. I biancocelesti non possono più frenare dopo i passi falsi contro Spal e Sassuolo.

Al Fersini, oer la prima seduta di allenamento di questa settimana corta, mancavano solo Marusic e Berisha. Al loro posto sono stati aggregati i baby Primavera Zitelli e Mohamed. Il montenegrino potrebbe essersi preso, in accordo con la società, un giorno di riposo supplementare: è già successo in altre occasioni questa stagione. Il kosovaro, invece, è out per infortunio. Non era stato convocato nemmeno domenica. Un indolenzimento al polpaccio è l’ultimo della lunga sequenza di acciacchi che si è portato dietro per tutto l’anno.

Da domani fino alla rifinitura di venerdì, sono in programma solo sedute mattutine. Inzaghi quasi certamente tornerà alla formula fantasia  puntando sul terzetto di centrocampo Milinkovic-Leiva-Luis Alberto. Badelj è l’unico squalificato per sabato. Il giallo contro il Sassuolo ha fatto scattare il provvedimento reso ufficiale oggi dal giudice sportivo. Restano diffidati Strakosha, Radu, Durmisi, Leiva, Lulic e Luis Alberto. Tutti più che probabili titolari, a parte il danese, per la partita di Milano. Le eventuali squalifiche verrebbero scontate nella partita di recupero con l’Udinese.

 

Leggi anche:

Lazio, Inzaghi corre ai ripari: sedute video per i gol subiti

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "60anni,ancora problemi di vita da risolvere ma ogni volta che torno ai tempi di Beppe Signori mi commuovo e la testa si riempie di ricordi strepitosi..."

Immobile da record: staccato Signori nella Top 10 dei marcatori di Serie A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Casa Lazio