Resta in contatto

Il meglio dei Social

Luis Alberto, il messaggio per Caparros: “Non sei solo in questa battaglia”

Luis Alberto

Luis Alberto rivolge un messaggio a Joaquin Caparros, il tecnico del Siviglia che ha rivelato di soffrire di leucemia cronica

Anche Luis Alberto si unisce al coro di messaggio per Joaquin Caparros, il tecnico del Siviglia che ha rivelato di soffrire di leucemia cronica.

Della propria condizione di salute, l’allenatore spagnolo ha parlato al termine della sfida vinta ieri dagli andalusi con il Valladolid. Caparros ha spiegato che la malattia non gli vieterà di continuare ad allenare e ha invitato tutti a essere tranquilli:

Ho la leucemia cronica, ma questo non mi impedisce di continuare nella mia professione. Voglio ringraziare tutti i giocatori, il presidente. Non mi sto sottoponendo a nessun trattamento e non voglio tornare a parlare più di questa faccenda. Tutto il mondo sia tranquillo“.

Su Twitter, il sevillano Luis Alberto ha voluto rivolgere un messaggio per Caparros:

Tutta la forza del mondo, non sei solo in questa battaglia! Coraggio!

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Auguri

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Il meglio dei Social