Resta in contatto

Casa Lazio

Lazio, bentornato Radu: le ultime a due giorni dal Sassuolo

Stefan Radu, la situazione vista dai quotidiani nazionali

Lazio, i biancocelesti si sono allenati a Formello: Inzaghi sorride, Radu è rientrato in gruppo. Le ultime a due giorni dal Sassuolo

Meno due per la Lazio alla sfida con il Sassuolo: Simone Inzaghi festeggia il compleanno in campo, il regalo ai suoi ragazzi lo chiederà domenica all’Olimpico (ore 18, diretta tv su Sky). Intanto ci pensa Stefan Radu a far sorridere il tecnico biancoceleste.

Radu torna a disposizione

Il romeno è finalmente tornato in gruppo: la distorsione alla caviglia, che l’ha tenuto fermo sia contro l’Inter che con la Spal, sembra ormai acqua passata. Per lui si prospetta il ritorno da titolare, alla sinistra di Acerbi: per completare il reparto, Luiz Felipe è attualmente in vantaggio sia su Bastos che su Patric.

Turnover a centrocampo?

Le prove tattiche del venerdì forniscono anche altre indicazioni interessanti, come Romulo testato al posto di Marusic (come a San Siro). A scalpitare per una maglia sono soprattutto Milan Badelj e Marco Parolo: entrambi puntano al rientro dal primo minuto, sfruttando la possibilità che il tecnico faccia rifiatare due tra Milinkovic, Leiva e Luis Alberto.

Berisha unico assente

In attacco sono a piena disposizione sia Joaquin Correa che Felipe Caicedo, non in perfette condizioni nelle ultime due gare: il ballottaggio è aperto. Torna ad allenarsi in gruppo anche Pedro Neto, mentre l’unico assente è Valon Berisha: il centrocampista kosovaro – ieri in Paideia per controlli – è alle prese con un nuovo problema fisico.

 

Leggi anche:

Lazio, il fratello Pippo e Oddo fanno gli auguri così a Simone Inzaghi (FOTO)

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Casa Lazio