Resta in contatto

Parola ai tifosi

Lazio, è la settimana più importante: polemiche in pausa, dobbiamo tifare!

Lazio, Curva Nord

Lazio, per la rubrica “Parola ai tifosi”, pubblichiamo l’intervento del nostro lettore Alessandro Crescenzi.

Questa è la settimana più importante della stagione calcistica della Lazio. Dopo pochi giorni dall’eliminazione in terra spagnola, i biancocelesti hanno la possibilità di ritagliarsi un finale di stagione degno delle premesse (o dei proclami) di inizio stagione.

Inutile fare polemiche in questa settimana

In questa settimana è inutile fare polemica intorno alle lamentele della società sulle poche presenze allo stadio oppure intorno a una squadra apparsa poco combattiva e quasi rassegnata all’idea di abbandonare la competizione continentale. Non servirebbe a nulla!

Questa settimana ci dirà sicuramente se la Lazio potrà lottare ancora per vincere un trofeo (quella Coppa Italia sminuita da tutti, ma che evoca ricordi indelebili nelle nostre memorie) e per competere fino alla fine per un posto nella Champions League (con un derby da portare a casa dopo quasi due anni).

La nostra storia c’insegna che nulla è impossibile

Il tifoso biancoceleste non deve chiedersi se la società voglia o meno fare questo passo verso la crescita stabile e di lungo periodo della squadra in termini tecnici ed economici. Il tifoso stavolta deve essere vicino, deve crederci con quella sana pazzia che ci contraddistingue perché, come la nostra storia insegna, nulla è impossibile (come lo Scudetto sotto il diluvio, il gol di Fiorini…). La nostra storia è pazzia e voglia di non mollare un centimetro.

Quindi questa settimana, con o senza difensori centrali, con la difesa a 3 o 4, giocando anche in 8 contro 11, dobbiamo tirare fuori il meglio di noi calciatori e tifosi. Questa settimana pensiamo esclusivamente a sostenere questo gruppo, non facciamo discorsi sul futuro, sulla società, sul nuovo stadio… i prossimi mesi potremmo distrarci con queste chiacchiere, ora no! Dobbiamo tifare, farci sentire sempre più forte!

Ricordate Laziali che, per noi che abbiamo il cielo come bandiera, NIHIL EST QUOD FIERI NON POSSIT!
Forza Lazio Sempre!

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron, Almeyda, Simeone, Sergio Conceicao, Nedved...una squadra stretodferica, un centrocampo stellare, lui, Juan Sebastian, uomo ovunque, leader in..."

Signori, è segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Ricordi che rimarranno per sempre con lui ho vissuto i miei primi anni in curva nord e di calcio fatto di cuore e non di business."
Lazio, Miti: Miroslav Klose

Mito Klose: cosa significa per te averlo visto segnare con la maglia della Lazio?

Ultimo commento: "A parte Piola, di cui non ho mai visto le gesta, Klose è il più forte attaccante della storia della Lazio."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Secondo me è il momento più intenso e di attaccamento nel rapporto squadra-tifosi. Indimenticabile Eugenio. Andrea"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Parola ai tifosi