Resta in contatto

News

Serie A, la situazione in classifica dopo Frosinone-Roma

Arriva l'ufficialità: il campionato di Serie A slitta per il Coronavirus

Finisce con una vittoria della Roma il sabato di Serie A. Ieri il Milan ha battuto l’Empoli per 3-0.

La Roma di Di Francesco si impone all’ultimo istante al ‘Benito Stirpe’ di Frosinone per 2-3. Il match lo decide Dzeko, che, oltre al gol del momentaneo 1-1, al 94′ da due passi segna il più facile dei tap-in. Tanto rammarico per i ciociari, passati in vantaggio con Ciano e autori di una bella rimonta nel finale con Pinamonti, bravo e freddo nel realizzare a tu per tu con Olsen il 2-2.

Torino-Atalanta

Finisce 2-0 il primo anticipo di questo sabato di Serie A, giocato alle ore 15.00. All’Olimpico di Torino i granata si impongono sull’Atalanta grazie alle reti di Izzo (al 42′) e Iago Falque (46′).

Come cambia la classifica di Serie A

L’Atalanta perde la sua seconda partita consecutiva e rimane a quota 38: come la Lazio, che però questo fine settimana non giocherà contro l’Udinese (lunedì si deciderà la data per il recupero). Il Torino, invece, fa un grande balzo in avanti in chiave europea perchè raggiunge proprio quota 38. La Roma sale a 44, a -1 dal Milan 4°.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il suo dito che esce fuori dalla nebbia al derby. Non si vedeva nulla ma la palla era dentro la rete! E segna sempre lui!"
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Fascetti una persona indimenticabile, grazie"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da News